Chiedo un chiarimento in merito all'utilizzo di pannelli a scaglie orientate ovvero OSB come elementi di tamponamento di pareti di taglio per strutture intelaiate

Francesco Marroni, BS (Ingegnere): Chiedo un chiarimento in merito all'utilizzo di pannelli a scaglie orientate ovvero OSB come elementi di tamponamento di pareti di taglio per strutture intelaiate. Questi pannelli, in quanto non presenti nei materiali indicati per questa funzione nel paragrafo 7.7.2, non dovrebbero essere utilizzati e quindi respinti dalla D.L. a meno che non abbiano una ETA che certifichi il materiale per questo utilizzo.
Sul mercato trovo pero molta confusione.

ultimo aggiornamento
10.10.2014 (22.02.2013)
Nr.: 14729


Risposta team esperti Ing. Mauro Andreolli:

A nostro parere vanno chiariti i seguenti aspetti:

Certificazione di prodotto

Le norme tecniche trattano il caso dei pannelli al § 11.7.5:

1.7.5 PANNELLI A BASE DI LEGNO

I pannelli a base di legno per uso strutturale, per i quali si applica il caso A di cui al §11.1, debbono essere conformi alla norma europea armonizzata UNI EN 13986. Per la valutazione dei valori caratteristici di resistenza e rigidezza da utilizzare nella progettazione di strutture che incorporano pannelli a base di legno, puo farsi utile riferimento alle norme UNI EN 12369-1:2002 e UNI EN 12369-2:2005.

Utilizzo nelle zone dissipative

Come indicato anche nella risposta collegata, le norme tecniche per le costruzioni pongono le seguenti limitazioni circa l'utilizzo dei pannelli strutturali di rivestimento nelle zone dissipative:

7.7.2 MATERIALI E PROPRIETà€ DELLE ZONE DISSIPATIVE 

Per l’utilizzo nelle pareti di taglio e nei diaframmi orizzontali, i pannelli strutturali di rivestimento devono rispettare le seguenti condizioni:

a) i pannelli di particelle hanno una massa volumica non inferiore a 650 kg/m3 e spessore non inferiore a 13 mm;

b) i pannelli di compensato presentano spessore non inferiore a 9 mm.

Talvolta nasce confusione per il fatto che il termine OSB viene confuso con il termine "pannello di particelle". Il termine pannello di particelle (oppure pannello di truciolare) indica una categoria di prodotto ben definita dalla norma di prodotto "UNI EN 312 Pannelli di particelle di legno - specifiche". I pannelli di OSB sono invece anche indicati come pannelli di scaglie orientate, e vengono definiti dalla norma di prodotto "UNI EN 300 Pannelli di scaglie di legno orientate (OSB) - Definizione, classificazione e specifiche".

Si tratta quindi di due categorie differenti di prodotti, e la limitazione sulla massa volumica è quindi da ritenersi applicabile solo ai pannelli di particelle definiti dalla UNI EN 312 e non ai pannelli di OSB.

Ad oggi quindi non esiste a livello normativo alcuna indicazione specifica per i pannelli di OSB da utilizzarsi nelle zone dissipative (alcune proposte in tal senso sono state inserite nelle bozze di revisione delle NTC): cio non significa che i pannelli OSB non possano essere utilizzati nelle zone dissipative, ma che non vi sono richieste aggiuntive da soddisfare (come ad esempio per i pannelli di particelle).


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.