Come classificare elementi in massiccio a sezione circolare?

Marco Paschetta, CN (Ingegnere): Ho la necessità di realizzare una progettazione dove il committente mi ha richiesto l'utilizzo di pilastri in massiccio di castagno con sezione circolare. Se non ricordo male, secondo la UNI 11035, questo formato non è certificato, limitandosi alla trattazione delle travi ad Uso Fiume o Uso Trieste.
Vi sono altri riferimenti normativi per cui questo formato risulti strutturalmente identificato e classificato?

ultimo aggiornamento
10.06.2017 (13.02.2017)
Nr.: 17948


Risposta team esperti Marco Luchetti:

Assortimenti a sezione circolare esulano dalla definizione di Uso Fiume e Uso Trieste che – in via sintetica – devono presentare sulla faccia uno smusso massimo pari a 9/10 della faccia del “segato”.

In relazione ad assortimenti che presentano una superficie a sezione circolare può essere applicata quanto riportato all’interno della Circolare Esplicativa del 2.2.2009, n.617:

“Legno massiccio con sezioni irregolari

In aggiunta a quanto prescritto per il legno massiccio, (….) le travi con forme di lavorazione irregolari che comportino smussi o sezioni diverse lungo l’asse longitudinale dell’elemento, devono essere lavorate e classificate in base alla resistenza, in conformità a specifiche normative di comprovata validità. In assenza di specifiche prescrizioni, per quanto riguarda la classificazione del materiale, si potrà fare riferimento a quanto previsto per gli elementi a sezione rettangolare, senza considerare le prescrizioni sugli smussi e sulla variazione della sezione trasversale, purché nel calcolo si tenga conto dell’effettiva geometria delle sezioni trasversali.”

Quindi in relazione ad un processo di classificazione secondo la resistenza, questo può seguire le indicazioni fornite dalla stessa circolare (vedi testo sopra menzionato), avendo come riferimento il diametro dell’elemento della medesima sezione circolare ai fini di computare i criteri di selezione, identificati dalla norma applicata (vedi UNI 11035-2 e correlazione definite all’interno della UNI EN 1912).


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.