Come dimensionare lo strato di ventilazione di una copertura?

Fortunato Gendolavigna, NA (Geometra): Avrei bisogno di sapere come si calcola la quantità  di aria necessaria ad una corretta ventilazione in un tetto ventilato stratificato in modo, ovviamente, corretto. Istintivamente immagino che in due coperture identiche in percentuale di pendenza ma con diverse sporgenze -ad es. una di 3 mtl. ed una di 6 mtl.- sia diversa la quantità  di aria necessaria; lo stesso potrebbe capitare nel caso in cui le sporgenze siano identiche ma siano diverse le pendenze -ad es. una di 10° ed una di17°-
Trasformato nella pratica: come dimensionare il listello per la ventilazione (molte volte dimensionato rispetto alla abitudine od alla disponibilità  delle sezioni in commercio)?

ultimo aggiornamento
10.10.2014 (05.02.2012)
Nr.: 13654

Categoria: Ventilazione

Risposta team esperti Günther Gantioler:

Se il suo problema è solamente quello di dimensionare il listello di ventilazione, allora il problema in realtà  non esiste. Ci spieghiamo meglio: le questione, aerodinamicamente è estremamente complessa, deve valutare le velocità  dei venti, »l'effetto camino«, la forma e la dimensione e la rugosità  dei canali che si creano, le perdite di carico in ingresso e in uscita... ma il risultato finale non cambia, il listello per ventilazione ha sempre uno spessore compreso tra i 4 e i sei centimetri, al massimo 8 per i tetti a bassissima inclinazione. Non ha senso quindi investire tempo in calcoli estremamente complessi, quando lo scarto massimo dei risultati è 2-3 centimetri.

Eventualmente, un metodo »semplificato« di calcolo è disponibile nella DIN 4108/3.


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.