Come interviene il parametro Kser nel calcolo del numero di viti in un collegamento a taglio legno-legno?

anonimo: Come interviene il Kser [EC5: 7.1] nel calcolo del numero di viti presenti in un collegamento a taglio legno-legno?
(ad esempio nel collegamento solaio-parete in XLAM sottoposto ad azioni orizzontali).
Deve essere utilizzato solo per il calcolo della deformazione finale di elementi inflessi?

ultimo aggiornamento
14.03.2016 (26.01.2016)
Nr.: 16984


Risposta team esperti Ing. Andrea Bernasconi:

Il valore di Kser permette di valutare la rigidezza dei collegamenti. Le viti presenti in un collegamento a taglio -come suggerisce la domanda- permettono di trasferire una forza fra due elementi strutturali collegati tramite viti. La deformazione del collegamento è data da questo parametro e crea uno scorrimento fra i due elementi strutturali collegati. Ne risulta una deformazione dell'intera struttura maggiore di quanto non si ottenga considerando i soli apporti di deformazione degli elementi strutturali. Nel caso del collegamento solaio-parete, l'effetto dei collegamenti e della deformazione da essi provocata non si manifesta sulla deformazione del solaio a flessione, bensì sulla deformazione orizzontale dell'intera struttura. Che il comportamento sismico - ma non solo - ne sia influenzato in modo non trascurabile è quindi piuttosto evidente.

In caso di strutture a elevato grado di iperstaticità, come lo sono tutte le strutture di edifici con struttura in legno, la rigidezza dei collegamenti -cioè il parametro Kser- è determinante per la definizione della distribuzione delle sollecitazione fra i diversi elementi strutturali agenti in contemporanea. Si pensi ad esempio alla distribuzione delle forze orizzontali sui diversi setti -e di regola sono molti- in posizioni e di dimensioni diverse.

La struttura portante di un edificio in legno è quindi per definizione composta dagli elementi lignei (pareti, travi, solette, ecc. in XLAM o altro) e dai collegamenti che garantiscono il corretto flusso di forze fra questi elementi. L'analisi strutturale è possibile solo se si considerano sia gli uni che gli altri; la rigidezza dei collegamenti è descritta dal parametro Kser, come la rigidezza del materiale -cioè degli elementi strutturali in legno- è descritta dal modulo elastico E e dall'inerzia dei singoli elementi.  

 

 


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.