Come mai per le travi uso Trieste si fa riferimento ad una classe equivalente C18, e poi la resistenza caratteristica a flessione viene data dalla tabella di 28 MPa?

anonimo: Come mai per le travi uso Trieste si fa riferimento ad una classe equivalente C18, e poi la resistenza caratteristica a flessione viene data dalla tabella di 28 MPa?

ultimo aggiornamento
30.09.2014 (01.10.2013)
Nr.: 15220


Risposta team esperti Marco Luchetti:

L’attribuzione di una certa tipologia di legno ad una classe di resistenza, avviene in base alla resistenza caratteristica a flessione (fm,0,k), modulo di elasticità  a flessione parallelo alla fibratura (Em,0,mean) e massa volumica caratteristica (ρk). 

In base alla caratteristica piö penalizzante delle tre sopra riportate, un certo di tipo di legno viene attribuito ad una classe di resistenza stabilita dalla UNI EN 338.

Nel caso dell’Uso Trieste, la caratteristica discriminante per l’attribuzione ad una classe di resistenza della EN 338 (C18) dell’Uso Trieste di Abete è il modulo elastico parallelo alla fibratura (Em,0,mean).

A titolo di completezza, preciso altresì che l’utilizzo delle classi di resistenza definite dalla UNI EN 338 non è di carattere cogente, per cui il progettista puo rifarsi direttamente al profilo caratteristico così come riportato dalla UNI 11035-3.


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.