Come si dimensiona un collegamento ad incastro tra un parapetto e una trave in legno lamellare?

anonimo: Sto procedendo alla progettazione strutturale di una passerella ciclopedonale, devo collegare un parapetto in acciaio rivestito in legno ad una trave in legno lamellare 200x760. La normativa impone che il parapetto resista ad una forza orizzontale pari ad 1,50 kN, che tipo di collegamento potrei utilizzare tra parapetto e trave (viti, barre incollate ecc…) per resistere al taglio ed al momento generato da tale forza? Il parapetto è dotato di una piastra di base 200x200.

ultimo aggiornamento
29.06.2016 (16.06.2016)
Nr.: 17441


Risposta team esperti Ing. Andrea Bernasconi:

La forza agente sul parapetto di cui si parla nella domanda è probabilmente di 1,5 kN/m, dove la lunghezza è riferita alla lunghezza orizzontale del parapetto. La trave in lamellare di 200/760 è probabilmente una trave longitudinale o parallela all'asse del ponte. L'altezza del parapetto non è indicata, benché si tratti del parametro essenziale per determinare le sollecitazioni nel collegamento ricercato: tale collegamento deve infatti garantire il momento d'incastro del parapetto, che dipende da questa altezza.

Il collegamento a taglio, ma soprattutto l'ancoraggio delle forze di trazione derivanti dal momento d'incastro del parapetto possono essere risolti collegando la piastra al legno con viti o con aste incollate nel legno. Le due soluzioni sono più o meno adatte in funzione delle forze in gioco, ancora una volta soprattutto delle forze di ancoraggio dovute al momento d'incastro.

Facciamo però notare che, oltre alla questione del collegamento del parapetto, deve essere probabilmente risolto il problema del momento flettente introdotto dal collegamento alla trave di lamellare: benché non specificato nella domanda, è probabile che tale momento provochi una flessione trasversale nella trave di lamellare, che decisamente non è in grado di sopportare una tale sollecitazione.

Inoltre nel caso dei ponti spesso il tema fondamentale ed essenziale alla soluzione di questi aspetti legati ai collegamenti ed ai dettagli costruttivi è quello della protezione del legno e della garanzia di una sufficiente durata di vita senza che si presenti un rischio di degrado del legno troppo elevato.

Raccomandiamo quindi di voler considerare in fase di progetto anche queste due ultime considerazioni in modo adeguato e accurato.


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.