Come sono definite le classi di servizio?

Michele Vernelli, PG (Altro): Sto dimensionando un portico con impalcato in legno lamellare.
La struttura consiste in pilastri in acciaio ai quali sono collegate le travi principali (perimetrali) in legno lamellare ed a queste si collegano le secondarie. L'impalcato è in piano e funge anche da balcone per il primo piano di un'abitazione. La struttura è impermeabilizzata in copertura e non è tamponata in alcun modo.
Queste condizioni rientrano nella classe di servizio 2 oppure nella 3?
In particolare, esiste una classificazione della percentuale di umidità media al variare delle condizioni ambientali?

ultimo aggiornamento
29.10.2016 (25.10.2016)
Nr.: 17717


Risposta team esperti Ing. Mauro Andreolli:

Le classi di servizio sono definite nell'Eurocodice 5 (EN 1995-1-1) al paragrafo 2.3.1.3 (definizione analoghe sono fornite nelle Norme Tecniche).

La classe di servizio 1 è caratterizzata da un’umidità del materiale in equilibrio con l’ambiente a una temperatura di 20 °C e un’umidità relativa dell’aria circostante che non superi il 65%, se non per poche settimane all’anno. Nella maggior parte delle conifere l'umidità media del legno non è maggiore del 12%.

La classe di servizio 2 è caratterizzata da un’umidità del materiale in equilibrio con l’ambiente a una temperatura di 20 °C e un’umidità relativa dell’aria circostante che superi l’85% solo per poche settimane all’anno. Nella maggior parte delle conifere l'umidità media del legno non è maggiore del 18-20%.

La classe di servizio 2 è caratterizzata da un umidità più elevata di quella della classe di servizio 2.

Nel caso in esame, la struttura, pur trovandosi all'esterno, è protetta dalle intemperie dalla copertura sovrastante, e quindi può essere assegnata alla classe di servizio 2.


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.