Come trattare il legno di castagno per evitare la migrazione cromatografica dei tannini?

anonimo: Vorrei realizzare un top cucina in castagno massello e desidererei avere un consiglio su come trattarlo per rendere il legno più resistente all'acqua (per evitare i tannini) e quali prodotti impiegare. Vorrei però che il legno restasse "vivo", non invetriato.

ultimo aggiornamento
22.03.2016 (07.03.2016)
Nr.: 17165

Categoria: Trattamenti, Durabilità

Risposta team esperti Ing. Massimo Del Senno:

Se, come sembra, quello che si vuole evitare è la migrazione cromatografica dei tannini (“macchie") o il precipitato nerastro di composti ferrici (sempre a contatto coi tannini) occorre per quanto possibile evitare la penetrazione di acqua o altri solventi polari nell'elemento in questione. Premesso che nessuna pellicola è assolutamente impermeabile all'acqua, la penetrazione può essere evitata ricorrendo ad una finitura filmogena trasparente (“vernice”) in questo caso non lucida, per non conferire alla superficie finita l’aspetto “invetriato”.


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.