Come viene classificata la durabilità naturale del larice nella norma EN 350?

Giuseppe Borlenghi, PR (Ingegnere): Riguardo al Larice vedo che nella tabella delle EN 350-2 è classificato con valore 2 come durabilità naturale ai funghi da carie; invece nella vostra pagina scrivete:
"Per quanto riguarda la durabilità ai funghi esso si trova nelle classi 3 e 4 (da mediamente a poco durevole) e viene spesso sopravvalutato a causa della grande variabilità. L’impregnabilità del durame è molto difficile, quella dell’alburno media".
Potete spiegarmi come mai vedo questa apparente incongruenza?

ultimo aggiornamento
23.05.2017 (28.04.2017)
Nr.: 18124


Risposta team esperti Ing. Massimo Del Senno:

Nel prospetto 2 ”Durabilità naturale ed impregnabilità di conifere” della norma UNI EN 350-2 (cui si riferisce il quesito) al punto 2.6 si attribuiscono al Larice le caratteristiche 3-4 per quanto riguarda la durabilità e 4 (durame) - 2v (alburno) per quanto riguarda l’impregnabilità.

Dall’ottobre 2016 è in vigore la norma UNI EN 350 che sostituisce la serie delle 350-1 e 2. Dall’esame della tabella di pari oggetto (B1) della versione correntemente in vigore non risulta che le indicazioni siano state modificate. 

Probabilmente l’estensore del quesito fa riferimento ad una delle (numerose) versioni modificate della tabella riportate nella letteratura corrente.


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.