Devo isolare un tetto a 4 falde (pendenza 34/35gradi), in zona D, casa in provincia di GE. Vorrei avere una valutazione dell'intervento proposto

anonimo: Devo isolare un tetto a 4 falde (pendenza 34/35gradi), in zona D, casa in provincia di GE. Si vuole recuperare il sottotetto per realizzare una mansarda abitabile con 2 locali adibiti a zona notte + bagno.
La stuttura del tetto, a partire dall'interno, attualmente è la seguente:
- Travi in legno
- Travetti (8x8 cm)
- Tavolato 2cm
- Carta catramata
- Travetti ferma tegole (6x3 cm)
- Tegole di copertura
Si pensava di coibentare internamente il sottotetto utilizzando un »pacchetto« di isolante, che prevede dall’interno:
- Fra i travetti (8x8 cm), sotto il tavolato, il completo riempimento con
Celenit FL/45 80mm
- Sotto i travetti, l’applicazione di uno strato di pannelli Celenit N 25mm
- membrana termoriflettente DuPont AirGuard
- travetti in legno (es. 4x2cm) per creare un intercapedine d’aria
- Cartongesso di finitura alta densità  per isolamento acustco.

ultimo aggiornamento
05.11.2015 (24.08.2010)
Nr.: 10836


Risposta team esperti Günther Gantioler:

Il rifacimento di un tetto intervenendo dal lato interno, è un processo generalmente lungo (necessità  di una manodopera molto competente e precisa), costoso e, se non eseguito a regola d'arte puo causare problemi. Ad esempio smaltimento non efficiente dell'umidità  interna, dovuto alla non corretta posa dei teli freno vapore e telo traspirante tra i travetti, che puo portare alla formazione di condense interstiziali.

Estremamente piö semplice, vista la tipologia di tetto esistente, sarebbe la seguente soluzione:

  • rimuovere la copertura, e la carta catramata fino a raggiungere il tavolato (compreso, o escluso a seconda dello stato di conservazione e della volontà  di mantenere la travatura »a vista«), procedere poi con la seguente stratigrafia (interno esterno):

  • tavolato 2 cm

  • freno vapore SD = 2 metri (nella sua stratigrafia manca, ma dovrebbe esserci!)

  • almeno 16 centimetri di isolante in fibra di legno di almeno 100kg/m3 per Genova.

  • secondo freno vapore, impermeabile, con SD = 0,2 metri. (nella sua stratigrafia manca ma dovrebbe esserci!)

  • Listelli per aerazione (4 cm possono già  essere sufficienti). Attenzione alle prese d'aria in gronda, e al colmo ventilato secondo le specifiche del produttore.

  • tavolato o listelli porta tegole

  • tegole

Anche nel caso in cui si volesse intervenire solamente dall'interno, otto centimetri di coibente non sono affatto sufficienti, e comunque è necessario avere uno strato di ventilazione sul lato esterno, sopra il tavolato esistente, arrivando quindi alla seguente stratigrafia (interno-esterno)

 

  • cartongesso di finitura interna, ed eventuale vano impianti (per lampadari, faretti ecc)

  • freno vapore con SD variabile.

  • 8 centimetri in fibra di legno (celenit F/45 puo andare bene), strato continuo, piö

  • 8 centimetri in fibra di legno (celenit F/45 puo andare bene), incassata tra i travetti, raggiungendo quindi così uno spessore totale di 16 cm

  • tavolato esistente

In questo caso pero, non andando ad intervenire né sull'impermeabilizzazione ne sulla ventilazione, consigliamo di fare un calcolo dinamico delle condense.

 


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.