E' corretto fissare a terra una parete intelaiata leggera in corrispondenza di ogni montante mediante angolari metallici che lavorino sia a taglio che a trazione?

anonimo: E' corretto (come ho visto in alcune foto) fissare la parete a terra senza differenziare tra hold-down di estremità e staffe metalliche intermedie, ma solamente utilizzando gli angolari WKR 285 posizionandoli ad interasse di 60 cm (nelle pareti a telaio in corrispondenza di ogni montante verticale), ammettendo quindi che essi lavorino sia a trazione che a taglio?

ultimo aggiornamento
17.01.2017 (13.01.2017)
Nr.: 17877


Risposta team esperti Ing. Mauro Andreolli:

Riportiamo a lato il modello per il calcolo della resistenza a lastra di una parete intelaiata leggera: si ipotizza che alle estremità siano presenti elementi che lavorino a trazione, mentre lungo la parete siano presenti elementi che lavorino a taglio.

Questo è evidente sia osservando la figura 9.5 dell'eurocodice 5, sia leggendo i punti 9.2.4.2 (1), 9.2.4.2 (8), 9.2.4.2 (9).

Sistemi di connessione lavoranti contemporaneamente a taglio e trazione possono invece essere adottati per pareti in XLAM, pur di prestare attenzione a quanto riportato nelle certificazioni di prodotto sia per quanto riguarda i valori di resistenza a taglio e trazione, sia le spaziature e le distanze minime dai bordi ed estremità a seconda dello stato di sollecitazione considerato.


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.