E' possibile far produrre pareti in legno da una falegnameria anche se non è centro di trasformazione?

Enrico Maria Pasetto, VI (Architetto): Buongiorno, in qualità  di progettista e direttore dei lavori di una casa in legno, intendo far realizzare delle pareti con tipologia a telaio da una falegnameria che pero non è centro di trasformazione. Il legname è naturalmente marcato CE e deve solamente essere tagliato nelle lunghezze necessarie per poi essere assemblato senza pertanto che ne venga ridotta la sezione o alterata la morfologia. Da quanto leggo, in questo caso non dovrebbe rendersi necessaria una riclassificazione del materiale ma solamente la rintracciabilità  del materiale con la conseguente riconducibilità  alla certificazione originaria. Ne deduco che posso far produrre tali pareti dalla falegnameria di fiducia anche se non centro di trasformazione. È corretto?

ultimo aggiornamento
10.10.2014 (07.07.2013)
Nr.: 15071


Risposta team esperti Marco Luchetti:

Per completezza di informazioni si riporta quanto indicato dalla Circ. Espl. del 2.2.2009 (par. C11.7.10): 

»Gli stabilimenti nei quali viene effettuata la lavorazione degli elementi base per dare loro la configurazione finale in opera («¦) sono da considerarsi (..) dei Centri di lavorazione. Come tali devono documentare la loro attività  al Servizio Tecnico Centrale, (..) ogni Centro di lavorazione deve depositare presso il Servizio Tecnico Centrale il disegno del proprio marchio, che deve essere impresso in modo permanente (anche mediante etichettatura etc.) su ogni elemento lavorato .«

Quindi, indipendentemente dal tipo di lavorazione, è richiesta dal Servizio Tecnico Centrale del CSLP relativo attestato come centro di lavorazione. 


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.