E' possibile fornire un colmo alto 88 cm ottenuto dall'incollaggio di 2 travi alte 44 cm?

Luca Lazzarotto, BG (Ingegnere): Lavoro da poco in un centro taglio per fornitura di legname per coperture.
Mi trovo di fronte ad un quesito: la macchina (hundegger) lavora travi con altezza massima 60 cm. Devo fornire un colmo lavorato con altezza 88 cm. In ditta mi propongono di lavorare una trave h=44 cm e di incollarla su una trave di pari altezza inserendo anche delle viti.
E' un'operazione lecita (per un centro non certificato per l'incollaggio) e in ogni caso come posso dimensionare e certificare un tale lavoro?
(Utilizzando le formule al cap. 4.2 del libro "Strutture in legno" e considerando solo il contributo di viti D=8 mm, dovrei inserire 2 viti ogni 4 cm).

ultimo aggiornamento
10.10.2014 (10.06.2013)
Nr.: 15020


Risposta team esperti Marco Luchetti:

Prima di affrontare i problemi di dimensionamento, deve essere valutato la conformità  di tale elemento strutturale, ottenuto sovrapponendo due travi in legno lamellare al fine di ottenere le dimensioni volute.

In questo caso e agendo nel metodo descritto (incollaggio e assemblaggio tramite viti), non risulta possibile definire una conformità  secondo la norma armonizzata UNI EN 14080 (Strutture di legno - Legno lamellare incollato e legno massiccio incollato – Requisiti) e quindi lo stesso materiale non soddisfa i requisiti minimi di sicurezza definiti dalle Norme Tecniche per le Costruzioni (DM 14.01.08).


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.