Esiste una normativa o una buona prassi a cui fare riferimento per la posa dei sistemi a cappotto su strutture in legno (principalmente X-Lam)?

anonimo: Vorrei sapere se il sistema di posa Cortexa è applicabile in toto alla psa di un cappotto su pareti in X-Lam o a telaio (dove all'esterno esiste un pannello a cui fissarsi). Intendo la specifica sia del sistema di incollaggio e la specifica della quantità di tassellature proposto dal sistema Cortexa.
Ho più volte visto posare il sistema a cappotto su edifici in X-lam con solo tassellature. Nel caso di mancanza di incollaggio del pannello cappotto i tasselli devono avere numero superiore rispetto a quanto proposto da Cortexa?
Esiste quindi una normativa o una buona prassi a cui fare riferimento per la posa su strutture in legno (principalmente X-Lam).

ultimo aggiornamento
15.03.2016 (25.01.2016)
Nr.: 16978


Risposta team esperti Ing. Alessandro Prada:

Le caratteristiche del sistema di fissaggio dipendono essenzialmente da quattro aspetti: la resistenza dello strato portante, la resistenza del sistema di ancoraggio, le caratteristiche dell’ isolante e la ventosità del luogo. Infatti i sistemi di ancoraggio devono resistere soprattutto alla spinta del vento e all’ estrazione del pannello. Per questo, per ogni caso particolare, andrebbero verificate le resistenze delle connessioni verificando i singoli meccanismi di rottura. Il sistema di fissaggio potrà quindi essere esclusivamente a base di colla, solamente con tasselli oppure ibrido. Qualora si impieghino esclusivamete i tasselli, il numero dei punti di fissaggio aumenterà rispetto al caso ibrido, dato che tutto il carico dovrà essere assorbito solamente da questo sistema di fissaggio. Per quanto concerne le buone pratiche, le consiglio due linee guida europee (ETAG 004 e ETAG 014).


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.