Fori e canali di tarlo anneriti all'interno di travi in castagno.

anonimo: Mi sono state fornite delle travi di castagno di sezione 20x25 cm. Su quasi tutte le facce ci sono fori e canali di tarlo anneriti all'interno. Principalmente i fori o canali si presentano abbastanza fitti in prossimità di alcuni nodi su aree di diametro di 30 cm circa. L'impressione è che l'infestazione sia stata trattata con fumi. Il problema è esteso a tutto lo spessore e non riguarda solo l'alburno.
Il difetto estetico è abbastanza evidente e sull'efficacia del trattamento non saprei che affidamento fare. Vorrei sapere se queste travi sono da restituire al fornitore.

ultimo aggiornamento
13.12.2016 (04.11.2016)
Nr.: 17755

Categoria: Attacchi di insetti

Risposta team esperti Marco Luchetti:

Dalle informazioni in possesso e presupponendo che si tratti di assortimenti a sezione rettangolare, la norma di classificazione UNI 11035-2 “Legno strutturale – Classificazione a vista dei legnami secondo la resistenza – Parte 2: Regole per la classificazione a vista secondo la resistenza e valori caratteristici per i tipi di legname strutturale” riporta quanto di seguito in relazione ai criteri di accettazione per l’attacco di insetti (prospetto 4 “regola latifoglie”):

“Ammessi solo fori con alone nerastro, oppure fori rotondi, senza alone nerastro compreso tra 1,5 e 2,5 mm (di Anobidi), purchè l’attacco sia sicuramente esaurito, per un massimo di 10 fori, distribuiti uniformemente, per metro di lunghezza”

Qualora l’attacco di insetti ecceda le tolleranze di cui sopra e non rientri all’interno delle casistiche descritte dalla stessa UNI 11035-2, il legname non deve essere accettato per usi strutturali.


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.