Ho un tetto in legno esistente da ristrutturare. La mia base di partenza sono tevelline in cotto su travicelli. Potreste consigliarmi il miglior modo per coibentarlo?

claudio miceli, other (Costruttore tetti / Strutture in legno): Ho un tetto in legno esistente da ristrutturare. La mia base di partenza sono tevelline in cotto su travicelli. Potreste consigliarmi il miglior modo per coibentare e ventilare e come posso procedere al fissaggio della ventilazione su un materiale che non è legno ma laterizio. Mi è stato suggerito:
1) freno vapore su tavelline sd 2 m
2) 16 cm di fibra di legno densità  150 kg
3) telo traspirante sd 0,1 m
4) OSB3 su camera di ventilazione
5) guaina ardesiata
6) tegole.
Nella posa del telo traspirante c'è pericolo che si fori con la posa?

ultimo aggiornamento
05.11.2015 (08.03.2011)
Nr.: 11582


Risposta team esperti Günther Gantioler:

La soluzione che Le è stata proposta, ci sembra idonea allo scopo. Il fissaggio della listellatura di ventilazione, sul quale viene poi avvitata pannellatura OSB (anche un tavolato grezzo volendo puo andar bene) viene effettuato attraverso delle apposite viti, di lunghezza adeguata, che vanno ad ancorarsi nelle travi di legno sottostanti la coibentazione, non nel laterizio. Per il passaggio delle viti nei teli, ogni produttore/montatore ha la sua soluzione: il metodo piö usato, è quello di porre un pezzetto di nastro butilico sul telo, nel punto dove la vite lo forerà , in modo da garantirne comunque la corretta continuità .

 


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.