I chiodi utilizzati per fissare l'assito in legno alle travi portanti devono essere certificati?

anonimo: E' possibile sapere se i chiodi utilizzati per fissare l'assito in legno (tetto a vista) alle travi portanti devono essere certificati? Se sì, la certificazione è indipendente dal diametro (che nel caso di interesse è inferiore a 3 mm)?

ultimo aggiornamento
03.05.2015 (07.10.2014)
Nr.: 15851


Risposta team esperti Marco Luchetti:

La carpenteria metallica, come i materiali lignei, deve essere oggetto di procedure di certificazione e qualificazione così come richiesto dalle norme tecniche per le costruzioni secondo le procedure descritte nel cap. 11.1:

“In particolare, per quanto attiene l’identificazione e la qualificazione, possono configurarsi i seguenti casi:

 A) materiali e prodotti per uso strutturale per i quali sia disponibile una norma europea armonizzata il cui riferimento sia pubblicato su GUUE. Al termine del periodo di coesistenza il loro impiego nelle opere è possibile soltanto se in possesso della Marcatura CE, prevista dalla Direttiva 89/106/CEE “Prodotti da costruzione” (CPD), recepita in Italia dal DPR 21/04/1993, n.246, così come modificato dal DPR 10/12/1997, n. 499;

B) materiali e prodotti per uso strutturale per i quali non sia disponibile una norma armonizzata ovvero la stessa ricada nel periodo di coesistenza, per i quali sia invece prevista la qualificazione con le modalità e le procedure indicate nelle presenti norme. E’ fatto salvo il caso in cui, nel periodo di coesistenza della specifica norma armonizzata, il produttore abbia volontariamente optato per la Marcatura CE;

C) materiali e prodotti per uso strutturale innovativi o comunque non citati nel presente capitolo e non ricadenti in una delle tipologie A) o B). In tali casi il produttore potrà pervenire alla Marcatura CE in conformità a Benestare Tecnici Europei (ETA), ovvero, in alternativa, dovrà essere in possesso di un Certificato di Idoneità Tecnica all’Impiego rilasciato dal Servizio Tecnico Centrale sulla base di Linee Guida approvate dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici."

Nel caso di connettori a gambo cilindrico (chiodi, viti, perni e bulloni) esiste una norma armonizzata europea ( EN 14592:2008 Titolo inglese: Timber structures - Dowel-type fasteners - Requirements), la cui applicazione è cogente per tutti i produttori di tali elementi di collegamento (a partire dal 1 Agosto 2010). 

Così come per gli altri materiali anche la viteria a gambo cilindrico deve essere accompagnata da adeguata documentazione accompagnatoria, così come definito dal relativo sistema di costanza della prestazione. 


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.