Impiego di piastre composite legno-CFRP-legno: è fattibile ed economico?

Francesco Crisafi, CT (Ingegnere): Salve, un'impresa costruttrice vuole utilizzare delle piastre composite legno-cfrp-legno per movimentare dei carichi pesanti al di sopra e quindi trasmettere i carichi puntuali su un area maggiore. I miei dubbi sono:

1) È fattibile ed economico realizzare questi pannelli? (Dovrebbero essere particolarmente leggeri e quindi facilmente movibili);

2) Uno strato di cfrp in genere aumenta la resistenza flessionale ma in questo caso il primo aspetto da considerare è l'effettiva area efficace di trasmissione del carico da puntuale a uniforme-distribuito. Nel legno in genere è di 45 gradi, lo strato di cfrp è in grado di modificare questo parametro?

Grazie

ultimo aggiornamento
26.08.2015 (27.07.2015)
Nr.: 16548


Risposta team esperti Ing. Andrea Bernasconi:

Le domande sono coerenti e corrette. Purtroppo non è possibile dare risposte generiche. Uno strato di cfrp migliora sicuramente la resistenza locale a compressione del legno, o permette una migliore distribuzione di una forza puntuale. Il parametro che ne definisce l'efficacia è fra l'altro lo spessore di tale strato, che non può essere troppo sottile. È possibile che il risultato sia interessante, sia dal punto di vista pratico (massa e dimensioni degli elementi in questione), che da quello economico.

Probabilmente la via migliore per valutare l'effetto del sistema proposto è quella di preparare dei campioni e procedere a delle prove in scala 1:1. 


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.