In una copertura in legno con doppia ventilazione è opportuno inserire uno strato riflettente al di sotto della prima camera di ventilazione?

anonimo: In una copertura in legno pendenza 20% con tegole in guaina ardesiata, doppia ventilazione e pannelli isolanti in xps 3+3, è opportuno inserire uno strato riflettente al di sotto della prima camera di ventilazione (quella piu esterna)?

ultimo aggiornamento
05.11.2015 (05.07.2010)
Nr.: 10691


Risposta team esperti Günther Gantioler:

Un telo riflettente aiuta a ridurre al minimo lo scambio di calore che avviene per irraggiamento, ma non influisce praticamente in alcun modo sul calore trasmesso per convezione o trasmissione. Per cui sì, lo puo utilizzare ed avrà  un contributo, che pero è difficilmente valutabile o quantificabile. Tenga presente che comunque un tetto di questo tipo comporterà  un notevole riscaldamento degli ambienti sottostanti: lo spessore di materiale coibente è così scarso che il contributo dello strato riflettente non sarà  sufficiente. Un tetto con la stratigrafia proposta non è a norma di legge, sia per la 311, sia per i requisiti acustici DPCM 05.12.97

Per quanto riguarda il lato termico, lo spessore di isolante dovrebbe essere di almeno 16 cm, specialmente per i climi caldi come quello di Bari. Dal punto di vista acustico, gli isolanti sintetici sono sconsigliati, in quanto hanno caratteristiche fonoisolanti e fonoassorbenti molto scarse se applicati a tetti leggeri in legno: si consiglia percio l'utilizzo di isolanti fibrosi, come la fibra di legno, invece di materiali sintetici rigidi e leggeri come i polistiroli. La posizione indicata per la posa, al di sotto dello strato di ventilazione piö esterno, è corretta.

 


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.