La fibra di vetro comporta rischi per la salute?

simone minotti, FR (Architetto): Volevo porvi una domanda relativa all'utilizzo di alcuni materiali per l'isolamento del pacchetto di copertura.
La fibra di vetro, la fibra di legno e la lana di roccia.
Da premettere che nei miei progetti, anche a casa mia ho sempre utilizzato la fibra di vetro. Ultimamente sto sentendo delle dimostranze circa la salubrità  di questo materiale e vorrei approfondire la questione.

La fibra di vetro che rischi comporta per la salute?
In fase di lavorazione si sfibra a va maneggiata e lavorata con cura, ma in situazione di quiete comporta dei rischi per la salute? Documentandomi sulla rete ho trovato degli studi che certificano la sua totale atossicità . E' preferibile utilizzare altri materiali tipo la fibra di legno o la lana di roccia al suo posto?

Vi chiedo cortesemente se potreste anche indicarmi qualche testo, attendibile, per approfondire questo argomento.

ultimo aggiornamento
05.11.2015 (13.05.2011)
Nr.: 11822


Risposta team esperti Günther Gantioler:

Tra gli esperti, la problematica viene discussa da anni. Dalla bioedilizia vengono evitati le fibre minerali per il loro potenziale cancerogeno. Di per se la fibra di vetro era considerata la piö pericolosa, perché contiene piö fibre dannose (dannosità  che dipende dal rapporto lunghezza e diametro delle fibre). Per questo motivo, l'industria delle fibre di vetro ha rinnovato il prodotto, rendendolo »solubile« e percio smaltibile dai polmoni. Attualmente percio è piö pericolosa la lana di roccia, che pero anch'essa tende a migliorare il suo prodotto in questo senso.

Le discussioni aperte sono soprattutto per i limiti di danno:

  • non è provato, che dal contatto con fibre minerali si sia creati direttamente casi di cancro.

  • il nuovo concetto di salute mette maggiormente in attenzione lo stress corporeo complessivo, e non solamente il rapporto causa-effetto: in questo senso, uno dei fattori dannosi, e quindi di stress corporeo, sono queste fibre.

Se le fibre minerali vengono protette a tenuta aria (importante, perché col tempo la colla si deteriora e percio rilascia piö fibre libere), dal prodotto incapsulato non si crea un pericolo reale. Rimangono i fatti della produzione e lavorazione in cantiere, oltre a quelle dello smaltimento. Inoltre l'uso eccessivo delle colle per fare dalle fibre un materassino o pannello, crea un ulteriore danno all'ambiente.

Per questi motivi, anche se hanno un vantaggio evidente per l'uso in strutture da proteggere dall'incendio, preferiamo altri materiali naturali.

 


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.