La norma DIN 4074 tratta la qualità  estetica del legno lamellare?

Luca Guerra, BO (Architetto): Mi ritrovo, quale consulente di parte di una impresa, a fronteggiare un collega CTP per il cliente, che sostiene che la norma DIN 4074 sia una una norma tesa a valutare la qualità  "estetica" del legno lamellare (in questo caso) in opera. Per quanto ne so io si tratta di una norma che determina la possibilità  o meno di un legname a sostenere un determinato carico in relazione alla presenza di nodi o cipollature o lesioni o altro, rilevabile a vista, senza prove di laboratorio. Potreste per cortesia confermarmelo?

ultimo aggiornamento
10.10.2014 (24.02.2014)
Nr.: 15392


Risposta team esperti Marco Luchetti:

La norma DIN 4074-1 specifica la terminologia, i metodi per la misurazione delle caratteristiche rilevanti ai fini della classificazione a vista secondo la resistenza meccanica del legname di conifera ad uso strutturale.

Quindi attraverso l’applicazione della stessa DIN 4074-1 e congiuntamente alla lettura della EN 1912 (»Legno strutturale - Classi di resistenza - Assegnazione delle categorie visuali e delle specie«) si attribuisce ad ogni segato una determinata classe di resistenza ai fini della conformità  secondo la norma armonizzata UNI EN 14081-1 (»Strutture di legno - Legno strutturale con sezione rettangolare classificato secondo la resistenza – Parte 1: Requisiti generali«).

In assenza di specifiche clausole esplicitate nei contratti di fornitura, generalmente nei contenziosi si fa riferimento a specifiche norme relative alla classificazione secondo l’aspetto (ad esempio la UNI EN 1611 – »Segati di legno - Classificazione del legno di conifere in base all aspetto - Parte 1: Abeti rossi, Abeti bianchi, Pini, Douglasia europei e Larici«).


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.