Le doghe del rivestimento esterno di una casa in montagna hanno iniziato a gonfiarsi e uscire di sede. Quale è il problema? Come avrebbe dovuto essere costruita? Come si può risolvere?

anonimo: Ho un immobile in montagna (a 1000 metri). La struttura ha isolamento a cappotto, e rivestimento esterno in doghe di legno di pino a maschio e femmina fissate su montanini dello spessore di meno di un centimetro non ventilato che copre un intero piano senza interruzioni e arriva fino a terra.
Le doghe di rivestimento hanno iniziato a gonfiarsi e uscire di sede.
Chi ci ha venduto la casa ha dato la colpa alla vernice (flachen lasur della sudwest). Quale è il problema? Come avrebbe dovuto essere costruita? Come si può risolvere?

ultimo aggiornamento
14.04.2015 (25.02.2015)
Nr.: 16151


Risposta team esperti Ing. Massimo Del Senno:

Mi scuso, ma prima di tutto mi permetto di dubitare che si tratti doghe. La doga è un elemento ottenuto PER SPACCO, per salvaguardare l’integrità delle fibre superficiale e consentire deformazioni a flessione anche importanti prima che insorgano cedimenti (esempio tipico la curvatura delle doghe da botte).

Premesso questo va detto che le deformazioni del legno sono sempre legate a variazioni di umidità, determinate da fattori climatici e/o difetti progettuali che espongono il materiale a contatti con acqua.

Nel caso in discorso si parla genericamente di rigonfiamento, ma il fatto che gli elementi tendano ad uscire dalla sede fa pensare ad un imbarcamento, fenomeno inevitabile in elementi col lato maggiore della sezione sul piano tangenziale.

La crisi dei giunti maschio – femmina sarebbe in questo caso dovuta alla rotazione relativa dei bordi delle cosiddette “doghe” (probabilmente sarebbe appropriato chiamarle perline). Quindi la causa più probabile (se la deformazione è effettivamente l’imbarcamento degli elementi) è l’esposizione in servizio ad un clima diverso da quello per cui erano stati condizionati. È abbastanza improbabile che un rivestimento filmogeno (come quello indicato nella domanda) possa interferire col movimento del vapor d’acqua al punto di determinare lungo lo spessore dell’elemento un gradiente di umidità che ne determini una deformazione simile nella forma (non nella meccanica di generazione) all’imbarcamento


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.