L'utilizzo di pannelli OSB come elementi di controvento delle pareti a telaio può introdurre problemi legati ai fenomeni di condensa?

valeria Mariani, RN (Ingegnere): Vorrei avrei avere la vostra opinione in merito alla traspirabilità delle pareti a telaio. Dal mio punto di vista, il controventamento realizzato con pannelli OSB, ha il difetto di non permettere alla parete di traspirare (caratteristica che deve essere sempre salvaguardata in una casa in legno: la non traspitabilità della parete infatti può comportare pericolosi fenomeni di condensa).
Ritengo invece corretta la realizzazione del controventamento con tavole/perline (inclinate a 45°). Cosa ne pensate?

ultimo aggiornamento
16.05.2017 (14.03.2017)
Nr.: 18005


Risposta team esperti Ing. Alessandro Prada:

Sicuramente i pannelli OSB hanno un fattore di resistenza al vapore più alto delle altre soluzioni proposte. Buona norma nelle strutture è avere strati sempre più permeabili muovendosi dall’interno verso l’esterno e non viceversa. In questo modo il vapore fermato rimane nella parte più calda della parete, riducendo il rischio di condensa interstiziale. Il problema che lei solleva dipende dalla configurazione dell’intera parete. Se ad esempio ha una barriera/freno a vapore sul lato interno con uno spessore equivalente maggiore di quello del pannello OSB, l’avere uno strato controventante più permeabile non porta alcun beneficio sul comportamento igrometrico.


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.