Mi sto avvicinando al calcolo termico di case in legno. Potete indicarmi quali sono le norme vigenti per il calcolo della trasmittanza termica?

anonimo: Mi sto avvicinando al calcolo termico di case in legno. Potete indicarmi quali sono le norme vigenti per il calcolo della trasmittanza termica? Spesso si hanno intercapedini«¦ come si devono considerare nel calcolo? Se ho ben capito nei tetti ventilati lo strato di ventilazione non va considerato nel calcolo di U, ma allora a cosa serve?

ultimo aggiornamento
05.11.2015 (17.11.2010)
Nr.: 11164


Risposta team esperti Günther Gantioler:

Le norme per il calcolo della trasmittanza termica, sono sempre le stesse, UNI EN ISO6946 per quanto riguarda quella statica, UNI EN ISO 13768 per la trasmittanza dinamica. Le intercapedini sono perfettamente descritte nelle norme, a patto che siano non ventilate.

Se le intercapedini sono ventilate, il calcolo della trasmittanza deve fermarsi all'ultimo strato precedente l'intercapedine. Lo strato di ventilazione in un tetto ventilato serve per:

  • asportare l'umidità  in eccesso che si forma inevitabilmente quando l'edificio è abitato, sia in estate, sia in inverno

  • asciugare eventuali trafilamenti d'acqua in caso di perdite della copertura.

  • Raffrescare i coppi in estate, impedendo che questi si crepino per effetto dell'eccessivo calore

  • raffrescare piö velocemente la copertura durante l'estate, regolando in maniera oltremodo efficiente ed economica il comfort abitativo interno.


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.