Nel caso di una trave in legno appoggiata sulla testa di un pilastro in c.a e fissata tramite una barra filettata, quale resistenza a taglio devo usare per dimensionare il diametro della barra?

fabrizio franchi, RM (Ingegnere): Nel caso di una trave in legno appoggiata sulla testa di un pilastro in c.a e fissata tramite una barra filettata, quale resistenza a taglio devo usare per dimensionare il diametro della barra? Quella dovuta alla resistenza della barra d'acciaio oppure quella dovuta al rifollamento del legno?

ultimo aggiornamento
03.11.2016 (14.10.2016)
Nr.: 17679


Risposta team esperti Ing. Andrea Bernasconi:

Il comportamento meccanico della barra metallica è quello di uno spinotto, o in modo più generico, di un mezzo di collegamento a gambo cilindrico, sollecitato a taglio. Per la resistenza nel legno fa fatto il calcolo della resistenza a taglio del bullone, da eseguirsi secondo le indicazioni delle normative - o dei manuali - di riferimento e basato non soltanto sulla sola resistenza locale al rifollamento, ma sull'interazione fra la flessione del perno e il rifollamento del legno (principio noto come Teoria di Johansen). La sola considerazione della resistenza locale al rifollamento comporterebbe una sopravvalutazione della resistenza. Per il calcolo della resistenza a taglio del perno nel legno possono essere applicate a nostro modo di vedere le regole relative ai collegamenti acciaio-legno, in quanto l'effetto della parte in CA sul perno dovrebbe essere simile a quello di una lastra di acciaio. La condizione è che il calcestruzzo sia in grado localmente di impedire la flessione della barra metallica, cosa che in assenza di rottura del CA dovrebbe essere data. 

Ricordiamo che deve essere accuratamente concepita, dimensionata e verificata anche la resistenza dal lato del calcestruzzo, dove il perno è pure sollecitato a taglio. 


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.