Nella realizzazione di un tetto è più economico collegare le travi secondarie alle travi principali di testa (ottimizzando quindi le altezze utili del sottotetto) o poggiare le travi secondarie sopra quelle principali (in questo modo la trave principale dovrà abbassarsi perdendo altezza utile nel sottotetto)?

anonimo: Dovrei progettare un tetto in legno a stella per civile abitazione le cui travi principali avranno un'altezza di 48 cm mentre le travi secondarie di 20 cm. E' più economico collegare le travi secondarie alle travi principali di testa (ottimizzando quindi le altezze utili del sottotetto) o poggiare le travi secondarie sopra quelle principali (in questo modo la trave principale dovrà abbassarsi perdendo altezza utile nel sottotetto)? In definitiva vorrei sapere se il prezzo delle due soluzioni differisce di molto (considerando sia il prezzo dei connettori che della manodopera).

ultimo aggiornamento
17.04.2017 (19.03.2017)
Nr.: 18019


Risposta team esperti Ing. Mauro Andreolli:

Certamente è più economico poggiare le travi secondarie sopra le principali: in questo caso la trave principale non necessita di lavorazioni (la realizzazione di tasche o code di rondine porta a dei costi di lavorazione e ad una riduzione dell'inerzia della trave) e il trasferimento del taglio tra l'elemento secondario e la principale avviene per contatto (con un risparmio a livello dei collegamenti). Questa soluzione presenta però degli svantaggi a livello architettonico: come si scrive correttamente nella domanda, si ha un aumento dell'ingombro della soluzione strutturale.


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.