Nelle travi lamellari di una tettoia sono comparse delle crepe che aumentano giorno dopo giorno, inoltre ho notato l'assenza di marcatura CE sulle travi. Cosa mi consigliate di fare per far valere i miei diritti?

Vito Stancanelli, EN (Altro: Impiegato): Ho realizzato una tettoia di circa 60 mq con travi lamellari.
Subito sono apparse delle crepe che aumentano giorno dopo giorno;
le crepe sono parallele al senso delle lamelle e in qualche trave corrispondono alla linea di incollaggio.
Vi è a mio parere anche una eccessiva presenza di nodi dai quali si notano crepature concentriche.
La cosa che mi insospettisce è l'assenza di marcatura CE sulle travi.
Mi hanno solo inviato per e-mail un certificato che secondo me non certifica che sia riferito a quella partita di legno. Quando l'ho comprato mi è stato detto che il materiale era di prima scelta e mi è costato 600 euro al mc per un totale di circa 4000 euro.
Cosa mi consigliate di fare per far valere i miei diritti?

ultimo aggiornamento
10.10.2014 (06.07.2014)
Nr.: 15647


Risposta team esperti Ing. Andrea Bernasconi:

Su questo tema si trovano in questo servizio svariate risposte e osservazioni. Ci limitiamo qui a ripetere che la presenza di fessure sul legno lamellare è molto spesso dovuta all'assorbimento di acqua da parte dello stesso e alla sua successiva essiccazione. La mancanza di una marcatura CE sulle travi poste in opera non rappresenta un difetto del materiale.

La definizione di "prima scelta" non è riferita a nessun criterio generale di qualità , ed è quindi una definizione fra il venditore e l'acquirente sulla quale non possiamo prendere posizione. Lo stesso vale per il prezzo pagato dall'acquirente.

La descrizione contenuta nella domanda non permette di valutare la qualità  del materiale, che dovrebbe peraltro essere valutata in relazione alla classificazione secondo la resistenza delle singole lamelle con cui è stato realizzato il lamellare in questione.

Qualora ci fosse un sospetto di qualità  insufficiente occorre ricorrere al fornitore - che dovrebbe riconoscere il difetto del prodotto fornito - o ad un esperto che possa valutare la qualità  del materiale sulla base delle proprie constatazioni e della documentazione disponibile e fornita.


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.