Esistono dei limiti di tolleranza e di accettabilità delle fessurazioni delle travi in legno lamellare?

ERMES ORTIS, UD (Altro: perito industriale): Le travi in legno lamellare, tra cui quella di colmo, di una copertura completata da qualche mese, presentano numerose e vistose fessurazioni. L'impresa costruttrice e la D.L. affermano che queste rientrano nella normalità e che non presentano alcun problema strutturale. Vorrei sapere se vi sono dei riferimenti normativi e/o bibliografici che indichino dei limiti di tolleranza e di accettabilità per problemi di questo tipo.

ultimo aggiornamento
23.11.2015 (05.11.2015)
Nr.: 16820

Categoria: Durabilità

Risposta team esperti Ing. Andrea Bernasconi:

Si tratta di una domanda cui questo servizio ha già dato riposta più volte. Non esistono limiti di fessurazione per le travi in legno, se non quelli legati alla classificazione secondo la resistenza. Ciò vale per le fessurazioni da ritiro, cioè dovute alle variazioni climatiche. Qualora le travi presentassero altro tipo di fessure, riconducibili ad un altro tipo di danno o ad un difetto di produzione o di incollatura, allora ci si troverebbe in presenza non di fessurazioni, ma di un difetto del materiale.

La valutazione compete in ogni caso ad un perito qualificato.


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.