Devo costruire una casa monofamiliare: tra il sistema a pannelli XLAM e il sistema a pareti intelaiate quale sistema presenta caratteristiche termiche migliori?

anonimo: Devo costruire una casa mono familiare al massimo ad un piano in una zona di pianura. Ho contattato due aziende che mi hanno proposto due differenti tipologie di costruzione: a pannelli XLAM e a pareti a telaio.

Ciò che mi spaventa di più non è il freddo invernale quanto piuttosto il caldo estivo. L'azienda che propende per l'XLAM spinge nel dirmi che questo metodo costruttivo è molto più performante per isolarsi dal caldo esterno perché, rispetto al telaio, la parete ha massa maggiore e quindi presenta un comportamento migliore.
Perciò vorrei chiedere se questo concetto è vero e se vale la pena spendere di più per questo motivo. Chiedo questo perché il costruttore che porta avanti la filosofia a telaio, più economica, mi ha detto che tramite pompe di calore e ventilazione meccanica non avrei nessun problema né in estate e né in inverno.

ultimo aggiornamento
09.11.2015 (17.10.2015)
Nr.: 16761


Risposta team esperti Ing. Alessandro Prada:

Le prestazioni estive delle pareti sono descritte principalmente da due parametri: la trasmittanza periodica e lo sfasamento. Il primo descrive la capacità della parete di trasmettere il flusso energetico quando è sottoposta a delle variazioni di temperatura nel tempo (ciclo giornaliero estivo ad esempio). Lo sfasamento indica il ritardo temporale del picco di energia entrante nell'edificio rispetto all'istante in cui la temperature esterna è massima.

È importante ricordare che la trasmittanza periodica è sicuramente inferiore alla trasmittanza stazionaria. Isolando la parete per ridurre le dispersioni invernali verrà limitata quindi anche l'energia entrante in estate. La trasmittanza periodica può quindi essere ridotta sia attraverso la capacità termica della parete (soluzioni con massa e calore specifico più alti) sia attraverso l´isolamento.

Invece, va sottolineato come convenga avere strati massivi nel lato interno della parete, in modo da aumentata la capacità della struttura di accumulare l'energia interna proveniente ad esempio dagli apporti interni e dalla radiazione solare entrante dalle finestre. Quest'ultimo risulta infatti il carico predominante in regime estivo in edifici di nuova costruzione. 


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.