Come disporre i mezzi di collegamento nei solai collaboranti legno-legno?

Daniele Melchiori, TS (Ingegnere): Nel caso di solai collaboranti legno-legno è possibile assumere un andamento lineare del taglio sollecitante i connettori (adottando il passo equivalente nella formula per il taglio sul connettore più sollecitato) e quindi ottimizzare le viti usando delle rondelle -per sfruttare maggiormente il rope effect- solo agli estremi?
È possibile usare viti più corte nella zona di mezzeria ossia assunto un diagramma triangolare della sollecitazione tagliante i connettori è possibile 'coprirlo' con una valutazione puntuale della resistenza dei singoli connettori?

ultimo aggiornamento
21.01.2016 (02.11.2015)
Nr.: 16816


Risposta team esperti Ing. Andrea Bernasconi:

Il ragionamento è corretto, anche se non prende in considerazione lo scorrimento dei collegamenti. Alcuni modelli di calcolo partono da una disposizione costante dei mezzi di unione su tutto il collegamento. Riducendo i mezzi di collegamento in funzione della riduzione delle forze taglianti, si riduce la rigidezza del collegamento e l'effetto collaborante sarà ancora più ridotto.  


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.