Aggiornamento della Norma EN 14080: è necessario rifare i calcoli eseguiti con la Norma precedente?

anonimo: Sono il direttore dei lavori di un'opera il cui progetto è stato depositato nel 2014.
Le caratteristiche del legno lamellare erano allora quelle di cui alla norma EN 14080:2005. Poiché, a parità di classe, alcuni valori di resistenza meccanica sono diminuiti, cosa si fa per le parti non ancora realizzate? Bisognerà rifare i calcoli di quelle parti secondo le 14080:2013?

ultimo aggiornamento
13.11.2015 (21.08.2015)
Nr.: 16584


Risposta team esperti Marco Luchetti:

In relazione all'argomento si riportano le seguenti considerazioni.

A seguito dell’introduzione all'interno dell'Eurocodice 5 del kcr (cracking factor), il CEN/TC124 ha proceduto a rielaborare i profili caratteristici sia per il legno massiccio a sezione rettangolare (UNI EN 338) che per il legno lamellare incollato (UNI EN 14080:2013). Le modifiche maggiori riguardano la resistenza a taglio.

Per facilità di lettura si riportano di seguito, tali modifiche sopra menzionate

Legno massiccio (classi di resistenza C18 e C24):

- EN 338:2003:

    fv = 2.0 MPa (C18), 2.5 MPa (C24)

- EN 338:2009:

    fv = 3.4 MPa (C18), 4.0 MPa (C24)

“Note 4: Characteristic values for shear strength are given for timber without fissures, according to EN 408. The effect of fissures should be covered in design codes.”

Legno lamellare (classi di resistenza GL24c/h; GL36h)

- EN 1194:1999:

   fv = 2.2 MPa (GL24c), 2.7 MPa (Gl24h) – 4,3 MPa (GL36h)

- EN 14080:2013: fv = 3.5 MPa (valore costante per tutte le classi di resistenza)

Quindi da un punto di vista delle calcolazioni, in particolar modo per le verifiche a taglio, queste risultano in genere verificate lo stesso. Da un punto di vista formale, alla scadenza del periodo di coesistenza (8.8.2015) della EN 14080:2013, deve essere richiesto al produttore il relativo certificato 


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.