Qual è la pendenza minima per realizzare un tetto ventilato?

anonimo: Dovrei realizzare un ampliamento del sottotetto, per mezzo del rifacimento di una falda, con una pendenza di soli 5° (devo mantenere l'attuale colmo del tetto tal quale, sicché il risultato sarebbe una sorta di abbaino, largo come tutta la facciata). Il mio geometra dà  per scontato che si possa fare un tetto in legno ventilato (la falda è a sud-ovest e d'estate fa molto caldo) con copertura in nastro di lamiera di alluminio, ma io temo che la pendenza sia decisamente insufficiente per assicurare la circolazione dell'aria. Potete darmi un consiglio?

ultimo aggiornamento
05.11.2015 (10.06.2010)
Nr.: 10589


Risposta team esperti Günther Gantioler:

La lamiera puo essere usata come copertura finale, fintanto che l'inclinazione del tetto è maggiore o uguale a 5 gradi. Non è possibile utilizzare tegole o coppi per via delle possibili infiltrazioni d'acqua dovute alla scarsa pendenza del tetto. In questo caso puo quindi andare bene, purchè tale inclinazione sia quella effettiva. Data la scarsa pendenza, è meglio che lo strato di ventilazione sia di 8 centimetri, invece degli usuali 4. Bisogna ad ogni modo prestare attenzione ed avere il colmo correttamente ventilato, e montato secondo le specifiche del produttore, con delle adeguate aperture in gronda per l'ingresso dell'aria. Se l'inclinazione dovesse essere minore, sarebbe opportuno pensare ad un'altra stratigrafia, piö adatta ai tetti piani, e comunque piuttosto diversa da quella proposta, come ad esempio un tetto verde.


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.