Quale potrebbe essere la causa della comparsa di ingiallimenti su travi in legno lamellare trattate con sbiancante e cera?

anonimo: Abbiamo posato il tetto in lamellare abete con trattamento sbiancante al 5% nella zona interna della casa. Dopo alcuni giorni dalla posa abbiamo applicato due mani di “cera” Gori 660-22 a pennello, come consigliato dalla ditta fornitrice che ci garantiva un risultato duraturo e senza difetti nel tempo. Le travi e le perline erano diventate omogenee nel suo sbiancato, non si notava nessun difetto. Trascorsi tre mesi però abbiamo notato la presenza di alcune zone/chiazze più ingiallite. Quale può essere la causa? Il prodotto utilizzato non era adeguato? Come si può risolvere il problema?

ultimo aggiornamento
04.12.2014 (03.11.2014)
Nr.: 15917


Risposta team esperti Ing. Massimo Del Senno:

Il fatto che il difetto segnalato si sia manifestato solo in zone limitate delle superficie trattate fa pensare (anche in assenza di informazioni sul materiale utilizzato per il trattamento sbiancante) che non ci siano problemi di incompatibilità fra quest’ultimo e la “cera”. L’alterazione potrebbe essere dovuta (ma in assenza di informazioni più precise si possono solo formulare ipotesi) o ad un’irregolarità del supporto, in particolare ad una maggiore umidità di cui occorrerebbe individuare ed eliminare le cause, o a una diversa esposizione al sole.


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.