Quale specie legnosa è preferibile utilizzare per gli infissi esterni di un'abitazione che si trova nel Salento?

anonimo: Vorrei un consiglio su che legno utilizzare per gli infissi esterni, mi hanno consigliato vari tipi tra cui okoumé, rovere, larice e meranti.
Considerando che l'abitazione si trova nel Salento quale mi consigliereste?

ultimo aggiornamento
04.12.2014 (03.10.2014)
Nr.: 15846

Categoria: Specie legnose

Risposta team esperti Ing. Massimo Del Senno:

Tutte le specie citate sono di impiego corrente nella realizzazione di serramenti esterni, è bene ricordare che le prestazioni dei serramenti non dipendono solo dalla specie legnosa, ma anche dalla finitura, dai dettagli esecutivi e dalla qualità delle ferramenta e delle eventuali guarnizioni, comunque si riporta di seguito una tabella sintetica di confronto fra le caratteristiche di queste specie rilevanti ai fini dell’impiego in questo settore.

Fonte:CIRAD

 

LARICE

MERANTI ROSSO

QUERCUS

OKUMÉ

Valori medi delle proprietà fisiche(al 12% di umidità)

Massa volumica

0,60g/cm3

0,768 g/cm3

0,74g/cm3

0,44g/cm3

Durezza Monin

3,8

2,5

4,2

1,6

Coeff  Ritiro volumetrico

0,48 %

0,49 %

0,44 %

0,33 %

Ritiro tangenziale totale

8,2%

7,6%

9,7%

6,9%

Ritiro radiale totale

4,2%

4,0%

4,5%

4,6%

Punto di saturazione

26%

26%

31%

40%

Stabilità

moderatamente stabile

stabile

mediamente o poco stabile

mediamente o poco stabile

Valori medi delle proprietà meccaniche (al 12% di umidità) MPa

Res. a compr. assiale

52

52

58

36

Res. a flessione statica

90

92

105

62

Modulo di elasticità

11800

13020

13300

9690

Durabilità e impregnabilità

res ai funghi

2-4

2

2

4

res. agli insetti

NR Alburno non durabile

NR Alburno non durabile

NR Alburno non durabile

NR Alburno non durabile

res. alle termiti

M

M

M

NR

impregnabilità

4

4

4

3

Classe di servizio

all’interno, o comunque al riparo

 all’esterno, non a contatto col suolo

 all’esterno, non a contatto col suolo

all’interno, o comunque al riparo

La durabilità naturale dei Meranti (Shorea spp) è variabile da specie a specie, dato che varia la massa volumica, è variabile anche la permeabilità.

Nel caso di umidità continua se ne sconsiglia l’uso.

 

Legenda

DURABILITÀ NATURALE NEI CONFRONTI DEI FUNGHI LIGNIVORI:

Classe 1           molto durabile

Classe 2           durabile

Classe 3           moderatamente durabile

Classe 4           poco durabile

Classe 5           non durabile

DURABILITÀ NATURALE NEI CONFRONTI DEGLI ATTACCHI DI INSETTI (Anobidi e Cerambicidi)

R         Resistente

NR      Non resistente

il durame di tutte le specie è considerato resistente a questi insetti, tranne ove indicato diversamente per Hylotrupes bajulus ed Anobium punctatum, nel qual caso si utilizza il simbolo

NRH   Durame non resistente

DURABILITÀ NATURALE NEI CONFRONTI DELLE TERMITI

R Resistente

MR Moderatamente resistente

NR Non resistente

IMPREGNABILITÀ

1 Impregnabile                                    Facile da impregnare

2 Moderatamente impregnabile            Abbastanza facile da impregnare;

3 Poco impregnabile                            Difficile da impregnare

4 Non impregnabile                             Virtualmente impossibile da impregnare

Per maggiori precisazioni vedere il prospetto 1 della Norma UNI EN 350-02.


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.