Quali sono le differenze tra lamellare di abete e di larice?

anonimo: Dovendo ristrutturare una vecchia casa nel centro storico, abbiamo la necessità di rimuovere le vecchie travi non più idonee con delle nuovi travi in lamellare. Quali le differenze tra abete e larice? Esiste una distanza massima tra le travi che va rispettata? Con travi lamellari in larice tale distanza può aumentare?

ultimo aggiornamento
22.02.2017 (31.01.2017)
Nr.: 17911


Risposta team esperti Ing. Andrea Bernasconi:

Dal punto di vista strutturale abete e larice sono materiali identici, ragione per cui non c'è un a scelta più o meno idonea. Il larice offre un aspetto estetico diverso e una migliore resistenza al degrado biologico; quest'ultimo aspetto non dovrebbe però essere rilevante, in quanto una travatura all'interno di un edificio si trova sempre in classe di rischio 1 (oppure, eventualmente 2).

Il larice è più impegnativo in fase di lavorazione e produzione delle travi di lamellare, per cui risulta sempre più costoso. Non c'è nessuna ragione per giustificare delle distanze minime diverse in funzione della specie legnosa usata. 


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.