Quali valori di kdef adottare per l'XLAM?

anonimo: Leggendo il documento ETA-09/0036 trovo indicato che i valori di Kmod e Kdef da adottarsi sono quelli previsti dall'EN 1995-1-1 per legno lamellare (Tabella 3, sottoparagrafo "Altre azioni meccaniche"), mentre dalle vostre indicazioni sembra preferibile per il kdef fare riferimento ai pannelli in multistrato, che hanno Kdef più elevati rispetto a quelli del legno lamellare. Poiché le verifiche di deformazione sono spesso determinanti per i solai, mi chiedevo se - fatte salve le vostre osservazioni che trovo corrette - sarebbe comunque possibile adottare quelli previsti per il legno lamellare invece che quelli previsti per il multistrato.

ultimo aggiornamento
29.10.2016 (07.09.2016)
Nr.: 17596


Risposta team esperti Ing. Mauro Andreolli:

Da un punto di vista scientifico diversi autori hanno proposto per l'XLAM valori di kdef pari a 0.80 in classe di servizio 1 e pari a 1.00 in classe di servizio 2 (in classe di servizio 3 l'XLAM non può essere utilizzato).

Da un punto di vista normativo attualmente non sono previsti valori di calcolo per l'XLAM e può fare riferimento ai valori previsti da ETA. Da notare che nella bozza delle nuove Norme Tecniche si propone di adottare per l'XLAM gli stessi valori per il legno lamellare (limitatamente alle classi di servizio 1 e 2).


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.