Sono qui a chiedervi un consiglio sull'inserimento o meno di cordoli in copertura su un muro a sacco.

anonimo: Mi trovo ad intervenire e fare la pratica al genio civile come intervento locale per la sostituzione della copertura in legno in un palazzo di inizio 1800 (o anche piö vecchio).
L'edificio ha 3 piani piö mansarda ed è realizzato in muratura portante a sacco spessa in testa 55 cm. Non presenta nè catene, nè tantomeno cordoli. Il solaio di copertura che andro a sostituire con uno in legno lamellare, è in legno a semplice orditura con travi 20x20 parallele al colmo. Mi chiedevo pertanto se con l'occasione era meglio fare un cordolo in sommità , sicuramente non in c.a., ma in muratura armata o in acciaio, ma essendo il muro portante a sacco, forse peggiorerei la situazione invece che migliorarla.

ultimo aggiornamento
26.04.2013 (12.03.2013)
Nr.: 14777


Risposta team esperti Ing. Roberto Tomasi:

Negli edifici in muratura i cordoli in sommità  possono essere utili per il collegamento delle pareti e per la trasmissione delle forze orizzontali. Tuttavia la normativa non ha un approccio prescrittivo circa l'esecuzione dei cordoli in sommità , ma, nel caso degli interventi su edifici esistenti, da indicazioni che possono essere utili al fine di operare le opportune scelte progettuali. Per maggiori indicazioni si rimanda alla lettura delle news correlate.


La mia domanda alla redazione...

Gentile utente, a causa della riorganizzazione del servizio al momento non è possibile inserire le domande agli esperti. Cerchiamo di riattivare il servizio non appena possibile.

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.