Tetti ventilati tipo "Torino". E' indispensabile inserire i listelli di contenimento dell'isolante? Se sì, concordate sul fatto che il fornitore del tetto dovrebbe considerare i relativi ponti termici nel calcolo della U?

anonimo: Tetti ventilati tipo "Torino". E' indispensabile inserire i listelli di contenimento dell'isolante? Se sì, concordate sul fatto che il fornitore del tetto dovrebbe considerare i relativi ponti termici nel calcolo della U? Una nota impresa costruttrice di tetti in legno mi ha proposto il pacchetto "Torino" con barriera al vapore al posto del freno al vapore. Cosa ne pensate?

ultimo aggiornamento
05.11.2015 (23.03.2011)
Nr.: 11646


Risposta team esperti Günther Gantioler:

La dicitura »tetto Torino« è una denominazione commerciale, e non conosciamo nel dettaglio il prodotto. I listelli di contenimento sono indispensabili per materiali isolanti molto morbidi, o per spessori alti (dai 18-20 centimetri in sö). In ogni caso sì, se sono previsti è necessario considerare nel calcolo della trasmittanza il relativo ponte termico dovuto ai listelli di contenimento.

La scelta di avere una barriera vapore al lato interno (mai al lato esterno, sarebbe un errore progettuale), è discutibile, nel senso che dovrebbe essere ben studiata, motivata, ed abbinata a qualche altro sistema di smaltimento dell'umidità  interna (impianto di ventilazione meccanica controllata a funzionamento continuo. In tutti gli altri casi, sconsigliamo questa soluzione, visto che un'alternativa piö valida e meno problematica esiste già : freno vapore al lato interno, telo traspirante impermeabile al lato esterno.


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.