Visto che alcuni produttori esteri e anche nazionali, producono lamellari strutturali in larice siberiano, chiedevo se ci sono differenze nella certificazione tra larice siberiano e larice europeo.

anonimo: Visto che alcuni produttori esteri e anche nazionali, producono lamellari strutturali in larice siberiano, chiedevo se ci sono differenze nella certificazione tra larice siberiano e larice europeo.

ultimo aggiornamento
19.06.2017 (23.03.2017)
Nr.: 18039


Risposta team esperti Marco Luchetti:

Il larice Siberiano (Larix sibirica) e il Larice Europeo (Larix decidua) si configurano come due specie differenti tra loro che necessitano di un processo di caratterizzazione indipendente.

Un ulteriore precisazione: mentre per il Larice Europeo – a livello normativo – esiste una correlazione tra categorie resistenti e classi di resistenza riportata nella UNI EN 1912, per il Larice Siberiano non sussiste una tale rispondenza all’interno della normativa corrente.

Quindi, un produttore che voglia realizzare degli elementi strutturali (siano questi di legno massiccio oppure di legno lamellare) deve mostrare al Notified body dedicato alla valutazione iniziale e sorveglianza periodica un’apposita reportistica (redatta in via semplicistica secondo la UNI EN 384) atta a dimostrare l’efficacia del processo di classificazione.

 

 


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.