Quali sono i diversi tipi di OSB?


anonimo: volevo sapere che differenza c'è tra "osb/3" e "osb marino"? c'e un modo per distinguere tra i vari tipi di osb?

anonimo: Un fornitore mi dice che l'osb 3 non è fenolico. Quali sono le differenze tra osb 2 (che propone) e l'osb 3?


Risposta

Relativamente alle caratteristiche del materiale OSB sul sito sono già presenti diverse risposte, a cui si rimanda. Si ricorda inoltre che il catalogo on-line dataholz (www.dataholz.com), contiene anche informazioni sui materiali da costruzione, in forma di schede tecniche scaricabili in PDF per ciascun materiale. La norma che definisce le caratteristiche dei pannelli OSB è la “UNI EN 300:2006 Pannelli di scaglie di legno orientate (OSB) - Definizioni, classificazione e specifiche”.

Tale norma europea specifica i requisiti e le definizioni per i pannelli OSB. In particolare si hanno 4 tipi di pannelli:

OSB/1: pannelli per uso generale e pannelli per allestimenti interni (inclusi mobili) per uso in ambiente secco

OSB/2: pannelli portanti per uso in ambiente secco

OSB/3: pannelli portanti per uso in ambiente umido

OSB/4: pannelli portanti per carichi pesanti uso in ambiente umido

 

Relativamente ai pannelli per uso strutturale:

OSB/2: sono adatti ad un uso in classe di rischio biologico 1 di cui alla EN 335-3

OSB/3 e OSB/4: sono adatti ad un uso nelle classi di rischio biologico 1 e 2 di cui alla EN 335-3

 

Si fa quindi riferimento alla norma “UNI EN 335-3:1998 Durabilità del legno e dei prodotti a base di legno. Definizione delle classi di rischio di attacco biologico. Applicazione ai pannelli a base di legno”, la quale prevede:

 

Classe di rischio 1

In tale ambiente, i pannelli di scaglie di legno orientate (OSB) hanno un’umidità che non supera quella che risulterebbe ad un’esposizione ad una temperatura dell’aria di 20°C ed un’umidità relativa del 65%, in pratica per tutta la loro durata in servizio. Essi possono pertanto ritenersi allo stato secco e quindi il rischio di attacco da muffe superficiali, funghi dell'azzurramento o funghi xilofagi è trascurabile. A causa della peculiare struttura dei pannelli di scaglie di legno orientate (OSB), non vi è rischio di attacco da insetti xilofagi, ad eccezione delle termiti.

 

Classe di rischio 2

In tale ambiente, l'umidità di un pannello di scaglie di legno orientate (OSB), sia nella totalità o solamente in parte, può occasionalmente raggiungere o superare quella che risulterebbe ad una esposizione ad una temperatura dell'aria di 20°C ed un’umidità relativa del 90%. Pertanto l'umidità può crescere talvolta fino ad un livello tale da permettere lo sviluppo dei funghi xilofagi. I pannelli che svolgono anche una funzione decorativa, in conseguenza dello sviluppo di muffe superficiali e funghi dell'azzurramento possono subire alterazioni estetiche. Il rischio di attacco da insetti è analogo a quello della classe di rischio 1.

 

La norma EN 300 non considera la definizione di “OSB marino”, termine con il quale si indica in genere OSB realizzato con adesivi fenolici, comunque non adatto all’uso strutturale in classe di rischio 5 (pannelli immersi in parte o totalmente in acqua di mare). Discorso diverso va fatto per altri prodotti quali il “compensato marino”, usato prevalentemente nell’industria nautica, per il quale esiste ad esempio la norma di prodotto BS (British Standard) 1088-1:2003 Marine plywood. Requirements.

 

La norma EN 300 specifica inoltre come deve esser fatta la marcatura del prodotto, con le informazioni minime da stamparsi in modo indelebile: nome del fabbricante, marchio commerciale, tipo di pannello, spessore nominale, asse longitudinale (se non corrisponde al senso della lunghezza del pannello), classe di formaldeide, numero del lotto, anno di produzione.

 

 

Ing. Mauro Andreolli

categoria: Tecnologia e prodotti, categoria: Tecnologia e prodotti, categoria: Catalogo digitale - dataholz.com,
In collaborazione con Timber Tech