Volevo sapere se poteva indicarmi una soluzione per il miglioramento acustico di un ambiente in x-lam (con pareti da 15 cm) che sarà  destinato ad un aula studio per un musicista

anonimo: Volevo sapere se poteva indicarmi una soluzione per il miglioramento acustico di un ambiente in x-lam (con pareti da 15 cm) che sarà  destinato ad un aula studio per un musicista. Quindi questo ambiente dovrebbe garantire sia un buon isolamento rispetto all'esterno (confina con altri edifici) sia avere una buona risposta acustica interna, con quindi dei parametri adatti ad musicista per esercitarsi.

ultimo aggiornamento
10.10.2014 (05.03.2012)
Nr.: 13761

Categoria: Acustica

Risposta team esperti Günther Gantioler:

La migliore soluzione acustica dal rumore ESTERNO è quella che combina materiali fono-assorbenti a quelli fono-isolanti. Tipicamente questo si realizza sfruttando il »principio massa-molla-massa«: uno strato fono-assorbente (molla) è inserito tra due strati pesanti fono-isolanti (massa). Per quanto riguarda la parete confinante verso altro edificio, questo si verifica inserendo del materiale fibroso, fibra di legno o lana minerale, nell'intercapedine tra struttura X-lam e parete del vicino. Per le pareti verso l'aria esterna esterna invece, si sceglie sempre un materiale fibroso e pesante come coibente termico (evitare quindi materiali rigidi e leggeri), che verrà  poi intonacato: questo strato di intonaco di spessore piö o meno ampio, funge da seconda »massa«. È ovviamente indispensabile una messa in opera competente e professionale, adda ad evitare i possibili ponti acustici. In particolare sarà  necessario avere un infisso pesante (tipicamente in legno pieno) e con triplo vetro.

Diverso invece è l'isolamento acustico all'interno: l'effetto piö disturbante, che si vuole proprio evitare, è che il rumore prodotto dagli strumenti non riverberi all'interno della stanza, propagandosi in maniere non volute: per questo si adottano, in questi casi particolari delle soluzioni come negli studi di registrazione: rivestire le pareti con materiale fono assorbente con superficie prismatica, tipicamente, »piramidi« di gommapiuma pesante: l'energia sonora, quando investe la parete viene principalmente assorbita e dissipata dalla porosità  del materiale, in parte trasmessa attraverso la parete, e solo in minima parte riflessa all'interno, grazie alla particolare forma dell'isolante.


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.