Vorrei avere dei chiarimenti sulla corretta applicazione della norma CNR-DT206/2007 in merito al calcolo di un collegamento legno-acciaio mediante piastra a scomparsa

anonimo: Vorrei avere dei chiarimenti sulla corretta applicazione della norma CNR-DT206/2007 in merito al calcolo di un collegamento legno-acciaio mediante piastra a scomparsa, quindi vincolo a cerniera.
I dubbi sono 2:
1) Ipotizzando una sola fila di spinotti autoforanti in direzione ortogonale alle fibre, si genera nel vincolo anche un momento dato dal taglio per l'interasse tra la fila e il punto di collegamento della staffa all'elemento principale. Il taglio da considerare come sollecitazione per la verifica del collegamento (formula 7.12 della CNR 206) è quello "semplice" o va composto con la risultante data dal momento? In questo caso la resistenza a rifollamento va considerata con l'angolo alfa tra le sollecitazioni?
2) Per il calcolo del rifollamento del legno, visto che gli spinotti autoforanti non passano completamente la trave, quale è la lunghezza t1 da considerare?

ultimo aggiornamento
03.11.2016 (31.10.2016)
Nr.: 17728


Risposta team esperti Ing. Mauro Andreolli:

In genere si ipotizza la cerniera in asse alla connessione della trave secondaria e quindi sulla fila degli spinotti viene considerata agire solo l'azione tagliante.

Le consigliamo di leggere la lezione Connessioni a gambo cilindrico, dove è proposto un esempio di calcolo di una scarpa metallica per il collegamento di una trave secondaria ad una trave principale: il dimensionamento di una staffa a scomparsa può essere fatto in modo analogo considerando che nella connessione, anziché avere la trave lignea centrale e 2 piastre metalliche laterali, si ha in genere una piastra in acciaio centrale, a scomparsa, inserita in una fresatura nell'elemento ligneo.

Nel calcolo della resistenza a taglio dovrà essere considerata la lunghezza t1 minore, ovvero quella dal lato della punta dello spinotto.


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.