Vorrei avere la conferma che da agosto 2015 i profili resistenti del legno lamellare sono quelli definiti nella norma UNI EN 14080:2013

Sergio Marinelli, BZ (Ingegnere): Vorrei avere la conferma che da agosto 2015 i profili resistenti del legno lamellare sono quelli definiti nella norma UNI EN 14080:2013 mentre i valori della UNI 1194:1999 non sono più utilizzabili.
Per il legno DUO sono definiti i criteri ma non il profilo resistente, quali valori possono essere assunti?

ultimo aggiornamento
12.01.2016 (11.01.2016)
Nr.: 16942


Risposta team esperti Ing. Mauro Andreolli:

Con la fine del periodo di coesistenza, a partire dall’08.08.2015, il legno lamellare deve essere marcato CE in accordo con la norma EN 14080:2013: tale norma non fissa solamente le prescrizioni di produzione ma sostituisce, tra il resto, anche la norma EN 1194 (che è stata ritirata in data 12/09/2013). Quindi per le classi di resistenza e i profili prestazionali si deve far riferimento alla norma EN 14080:2013.

Per quanto riguarda i profili prestazionali del legno massiccio incollato (bilama, trilama) la EN 14080:2013 consente di applicare i valori della norma EN 338. Viene specificato inoltre che in alternativa al valore di ksys secondo il punto 6.6 (4) EN 1995-1-1, è permesso definire il valore caratteristico della resistenza a flessione del legno massiccio incollato, nel caso di flessione "edge-wise" (caso tipico di trave disposta con le linee di colla verticali), come fm,gs,k=1,10 fm,l,k, dove fm,l,k è il valore caratteristico della resistenza a flessione delle lamelle costituenti l'elemento.

Per maggiori informazioni si rimanda alla informativa allegata redatta da Fachverband der Holzindustrie Österreich – Holz Forschung Austria – Österreichischer Ingenieurholzbauverband – Holzleimbauverband (ÖLV).

Files:
EN14080-2013.pdf7.4 M

La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.