Vorrei dei consigli su come limitare gli scricchiolii dovuti ai fenomeni termoigrometrici del legno

Lorenzo Stefanutti, UD (Altro: Tecnico): Ho da meno di un anno acquistato una casa oggetto di ristrutturazione. In tutta la casa erano presenti delle perline fissate su travetti sopra le quali non è stato posizionato alcun tipo di isolamento. Sono poi state posizionate delle lastre di cartongesso accoppiate a polistirene avvitate sulle perline.
Durante la notte d'estate si sentono provenire degli scricchiolii dai soffitti dovuti probabilmente ai fenomeni termoigrometrici del perlinato.
Per ridurre il problema evitando di demolire i soffitti pensavo di effettuare dei fori di aerazione nel sottotetto e porre uno strato di isolante (lana di vetro o di roccia di almeno 10 cm) sopra le perline oppure effettuare l'iniezione di uno strato di 30 cm di cellulosa.

ultimo aggiornamento
16.11.2017 (18.10.2017)
Nr.: 18496


Risposta team esperti Ing. Alessandro Prada:

Premettendo che è difficile identificare esattamente l’origine del problema senza cognizione di causa, lo scricchiolio notturno estivo è probabilmente legato alle escursioni di temperatura e/o umidità del legno. Se questa è realmente la causa, l’isolamento potrebbe essere una soluzione. È comunque consigliato il sopralluogo di uno specialista, che possa valutare in modo esatto e completo la situazione al fine di risolvere il problema.


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.