Vorrei delle indicazioni sulle possibili soluzioni per realizzare un giunto tra un solaio in x-lam e una muratura esistente in pietra

anonimo: Vorrei delle indicazioni sulle possibili soluzioni per realizzare un giunto tra un solaio in x-lam e una muratura esistente in pietra. E' necessario realizzare un cordolo in C.A. o ci sono soluzioni alternative che consentano di limitare l'intervento sulla muratura? L'intervento è da realizzarsi in zona sismica 4.

ultimo aggiornamento
21.10.2016 (28.09.2016)
Nr.: 17637

Categoria: Edifici esistenti

Risposta team esperti Ing. Andrea Bernasconi:

Fra la soletta in XLAM e la muratura in pietra devono essere trasferite forze di taglio orizzontali, oltre alle forze verticali dovute alle reazioni di appoggio della soletta. 

Il cordolo rappresenta l'elemento di collegamento fra la soletta e la muratura. Inoltre il cordolo può assumere la funzione di stabilizzazione della muratura. In presenza di una soletta opportunamente collegata con la muratura questa seconda funzione del cordolo è assunta dalla soletta. Anche la prima funzione del cordolo, quella di elemento di collegamento, può essere assunta da altri accorgimenti. Qualora queste due condizioni fossero realizzate, la presenza fisica del cordolo non è necessaria, in quanto le sue funzioni sono comunque garantite. In altre parole il cordolo diventa fisicamente inutile, in quanto le sue funzioni sono assunte dalla soletta in XLAM e dai collegamenti fra la soletta e la muratura. 

In quanto ai collegamenti si tratta di trovare una soluzione che sia compatibile tanto con la muratura quanto con la soletta in XLAM. La soluzione meno invasiva è probabilmente l'impiego di profili angolari collegati con la muratura tramite perni orizzontali con collegamento chimico con la muratura. La soletta in XLAM poggia quindi sull'angolare e il collegamento per le forze orizzontali avviene tramite chiodi o - meglio - viti, inseriti dal basso, attraverso appositi fori che saranno stati previsti nell'ala orizzontale dei profili. Tali collegamenti possono assicurare il pannello XLAM anche contro il sollevamento, a condizione di usare viti sufficientemente lunghe.

Un collegamento efficace prevede e impone la sua realizzazione lungo tutto il bordo della soletta XLAM, compresi i lati parallelo alla direzione portante principale, usando di preferenza elementi angolari metallici di una certa lunghezza.

Malgrado il collegamento con l'appoggio della soletta XLAM su un angolare non sia il più efficace in assoluto, in questo modo dovrebbe essere possibile realizzare una soluzione semplice all'esecuzione e sufficientemente flessibile da poter offrire in buona parte dei casi concreti prestazioni sufficienti sotto tutti i punti di vista.

L'angolare può essere sostituito da una trave di legno con sezione piuttosto sottile, che sarà collegata con la muratura sempre con perni sollecitati a taglio. In tal caso il collegamento della soletta XLAM con la trave in legno, su cui sarà la soletta direttamente posata, può essere eseguito in modo semplice dal lato superiore con delle viti.       


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.