Vorrei il vostro parere sul calcolo del contributo al carico di incendio di strutture lignee.

Nevio Imperatore, PD (Ingegnere): Leggo la Vostra risposta alla domanda dell'ing. Francesco Marinelli circa il contributo al carico di incendio di strutture lignee, dalla quale risulta che in base alla nuova normativa (2007) va considerato l'intero peso delle strutture valutato all'80% e non lo spessore di legno che brucia in un determinato tempo (ad esempio 60 min). A questo proposito segnalo che a pag. 3 della circolare VV.F. P414/4122 sott 55 del 28.03.2008 viene proposto invece il metodo che tiene conto dello spessore di legno che partecipa all'incendio secondo prefissate velocità  di carbonizzazione e non di tutto il volume di legno. Qual è il vostro parere?

ultimo aggiornamento
10.10.2014 (20.04.2013)
Nr.: 14874


Risposta team esperti Prof. Ing. Maurizio Piazza:

La Circolare del Ministero Interni, prot. N. P414/4122 del 28.03.2008, fornisce la nuova procedura di valutazione del carico di incendio associato alle strutture portanti in legno e come tale è applicabile.

" ... si ritiene ragionevole che il contributo degli elementi strutturali di legno debba essere considerato secondo il seguente procedimento:

1) determinare la classe del compartimento prescindendo inizialmente dalla presenza degli elementi strutturali lignei;

2) calcolare lo spessore di carbonizzazione degli elementi lignei corrispondente alla classe determinata, adottando come valori di riferimento della velocità  di carbonizzazione quelli contenuti nella norma EN 1995-1-2 ...

3) determinare definitivamente la classe del compartimento, tenendo anche conto del carico di incendio specifico relativo alle parti di elementi lignei corrispondendi allo spessore di cui al punto 2 che hanno partecipato alla combustione."

La risposta n. 585 fornita al quesito dell'ing. Francesco Marinelli era precedente alla emanazione di tale dispositivo.


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.