Vorrei informazioni per fare una certificazione del castagno D24. Che cosa devo fare per averla?

anonimo: Ho una ditta di legname. Vorrei informazioni per fare una certificazione del castagno D24. Che cosa devo fare per averla?

ultimo aggiornamento
01.05.2015 (16.02.2015)
Nr.: 16119

Categoria: Marcatura CE

Risposta team esperti Marco Luchetti:

La norma armonizzata di prodotto per il legno massiccio è la UNI EN 14081-1. La certificazione del legno massiccio a sezione rettangolare è obbligatoria dal 1 Gennaio 2012.

I punti focali di tale norma sono i seguenti:

· La classificazione di ogni singolo segato secondo la resistenza attraverso specifico documento normativo (norma di classificazione: ad es. UNI 11035-1/2 per il legname di provenienza italiana; DIN 4074-1/5 per legname di provenienza austriaca) che risulti essere conforme all’allegato A;

· La definizione di tolleranze entro le quali rimane valida la conformità  definita dal produttore (sono ammesse lavorazioni generalizzate e superficiali fino a 5 mm per dimensioni dei segati sino a 100 mm e fino a 10 mm per dimensioni superiori) e la relativa classe di resistenza; non vengono prese in considerazione definizioni relativamente a lavorazioni di carattere locale;

· Un sistema di attestazione della conformità  2+ che prevede l’intervento di un Organismo Notificato per l’approvazione e la sorveglianza del Controllo Interno della Produzione (minimo una visita all’anno) instaurato dal produttore 

Nella seguente tabella vengono riportati i passi da compiere e si invita a contattare l’ufficio tecnico di Assolegno per ulteriori informazioni in merito (assolegno@federlegnoarredo.it)

 

Marcatura CE Legno Massiccio a Sezione Rettangolare: passi da compiere
(Produttore)

Passi

Modalità 

Formare all’interno dello stabilimento la figura del classificatore (1)

La formazione del personale puo avvenire internamente allo stabilimento o attraverso un soggetto qualificato esterno all’azienda (1)

Definire istruzioni operative e procedure interne all’aziende atte a dimostrare la conformità  della produzione a quanto prescritto dalla Norma Armonizzata EN 14081-1.

Tale manuale di controllo interno della produzione (FPC) deve comporsi di tutte le procedure descritte dalla stessa Norma Armonizzata di riferimento, quali (ad esempio): modalità  di etichettatura del materiale, richiamo alle norme di classificazione utilizzate per la conformità  (con eventuali istruzioni operative ad uso dei classificatori), schede per la verifica del corretto funzionamento dell’igrometro, schede per la registrazione dei controlli della produzione. ecc,ecc.

Sottoporre il proprio stabilimento produttivo a visita ispettiva da parte di Ente Notificato ai sensi del Requisito 1 della Direttiva Prodotti da Costruzione (»Resistenza meccanica e stabilità )

Nell’iter di marcatura CE del Legno Massiccio a sezione Rettangolare, il sistema di attestazione (ossia il »grado« di controllo dell’ente notificato) previsto è pari a 2+.
In tale frangente l’ente notificato di riferimento compie (oltre ad una visita ispettiva di carattere iniziale) una sorveglianza periodica: annualmente controlla che siano rimaste inalterate le condizioni iniziali di idoneità  che hanno permesso il rilascio del rispettivo certificato.

(1) L’SG18  »Sectorial Group 18: Structural Timber Product« è uno specifico Gruppo Settoriale (a cui fanno parte i maggiori Enti Notificati Europei) che ha il compito di redigere idonee linee guida (»Position Paper«) atte a definire i criteri di ispezione e verifica degli stabilimenti ai sensi delle norme armonizzate di riferimento. Per quanto riguarda la classificazione del legname (ai sensi della stessa EN 14081), tale Sectorial Gruop, prescrive l’esistenza di almeno due figure: il classificatore e un addetto alla controllo dell’attività  dei classificatori stessi (»superivisor«). Inoltre la nuova versione della UNI 11035-1/2, prescrive (nell’allegato informativo A) che stessa formazione annuale deve essere attestata da Ente Esterno, indipendente da quello per cui opera il classificatore.


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.