Vorrei sapere se all’interno delle pareti a telaio esterne, specie se esposte a Nord, si puo in qualche modo utilizzare il polistirene espanso da 25-30 Kg/mc.

anonimo: Vorrei sapere se, a vostro parere, all’interno delle pareti a telaio esterne, specie se esposte a Nord, si puo in qualche modo utilizzare il polistirene espanso da 25-30 Kg/mc. Spesso ho visto utilizzare lana di roccia con densità  da 15 Kg/mc, quindi con prestazioni di inerzia termica e soprattutto isolamento inferiori al detto EPS, a parità  di spessore. In particolare alcune ditte sarebbero in grado di fornire lastre monolitiche anche microperforate, pare per aumentare la permeabilità  al vapore e la risposta acustica (funzionerà ?). Ci sono a vostro avviso motivazioni, anche di carattere acustico, che ne sconsigliano l’utilizzo interno al telaio?

In particolare quali sono il vostro giudizio ed eventuali consigli sulla seguente stratigrafia
dall’interno verso l’esterno:
-lastra in cartongesso 12mm
-lastra in fibrati legno, 50-60mm (densità  180 Kg/mc)
-freno o barriera vapore (varie ditte utilizzano una barriera totale tipo celopane)
-lastra in OSB 16mm
-telaio in legno dello spessore di 160 mm
-isolante interno XPS 25-30 Kg/mc (eventualmente microperforato)
-lastra in OSB 14-16mm
-lastra in fibra di legno, 50-60mm (densità  180 Kg/mc)
-intonaco

ultimo aggiornamento
30.09.2014 (07.12.2009)
Nr.: 9832


Risposta team esperti Günther Gantioler:

La stratigrafia proposta con questi spessori e nel suo clima va bene. Purtroppo è una stratigrafia molto complessa e non ideale, percio non possiamo consigliarla in generale. Nel suo caso va bene.

La prestazione ridotta del EPS viene equiparata dalla fibra di legno interne ed esterna. L'EPS forato va bene soltanto per stratigrafie sbagliate, dove fa meno danni. Percio non lo consigliamo.


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.