Vorrei una valutazione sulla seguente stratigrafia di un tetto a piö falde di nuova costruzione sita in Augusta (SR)

Giuseppe Castiglione, SR (Altro: impiegato): Vorrei una valutazione sulla seguente stratigrafia di un tetto a piö falde di nuova costruzione per villetta unifamiliare di due piani fuori terra (sottotetto abitato) sita in Augusta (SR):
1- travi lamellari
2- perlinato abete cm 2,5
3- freno vapore sd>2
4- pannello isolante tipo FESCO BOARD da 3 cm (roccia vulcanica espansa massa 150 kg/m3 +/- 15kg; lambda 0,043; calore specifico 904 J/kg);
5 - guaina impermeabile (bituminosa);
6-travetti in legno di aereazione altezza 5cm;
7-tavolato o onduline sottocoppo (sono indeciso, si accettano consigli!);
8- coppo tipo siciliano.
Vorrei sapere la qualità  dell'isolamento invernale e estivo (soprattutto in termini di sfasamento termico estivo!), eventuali migliorie apportabili.
Inoltre su una falda esposta a sud (architettonicamente separata dalle altre) verrà  integrato totalmente impianto fotovoltaico.

ultimo aggiornamento
05.11.2015 (19.08.2010)
Nr.: 10824


Risposta team esperti Günther Gantioler:

Per rispondere in modo chiaro, abbiamo inserito la stratigrafia da lei suggerita nel software di calcolo WaVE SpE, ottenendo i seguenti risultati:

  • Trasmittanza termica U = 0,917 W/m2K (il limite della finanziaria 2010 è 0,34 per Augusta)

  • Riduzione di ampiezza 67% (riduzione minima consigliata 85%) (matrice di Heindl)

  • Sfasamento 5,7 ore (sfasamento minimo consigliato 10 ore) (matrice di Heindl)

  • Sarebbe inoltre necessario un calcolo della U dinamica

Come puo facilmente intuire da questi risultati, la copertura proposta è ben lontana non solo dai limiti di legge (il valore U = 0,917 è quasi 3 volte superiore al valore massimo stabilito!), ma lontana anche dai valori di buon senso per quando riguarda sfasamento e riduzione d'ampiezza soprattutto per un clima caldo come quello siciliano! Le ricordiamo inoltre che per legge è necessario rispettare dei requisiti passivi acustici ben precisi (DPCM 05.12.97), che siamo certi questo tetto non abbia, anche senza eseguire nessun calcolo previsionale delle prestazioni. Un tetto in legno eseguito a regola d'arte, che la protegga dal freddo ma soprattutto dal caldo estivo, e che al contempo garantisca il comfort abitativo sia termico sia acustico è fatto così:

  • travi lamellari

  • perlinato in abete 2,5 cm

  • freno vapore SD = 2 metri

  • almeno 16 (sedici) centimetri di isolante in fibra di legno

  • secondo freno vapore, impermeabile, con SD = 2 metri, come il primo.

  • Listelli per aerazione (4 cm possono già  essere sufficienti). Attenzione alle prese d'aria in gronda, e al colmo ventilato secondo le specifiche del produttore.

  • tavolato o listelli porta coppi

  • coppi


La mia domanda alla redazione...

Servizio gratuito di informazione tecnica. Condizioni del servizio.